caffè marago club

Switch to desktop Register Login

leggende del caffè e curiosità leggende del caffè e curiosità

Al caffè sono legate tantissime curiosità e leggende che, siano vere o meno, è sempre interessante conoscere, ve ne proponiamo qualcuna. Buon divertimento.

DI CHI FU' L'IDEA DELLA BEVANDA

Furono glia arabi per primi (intorno all'anno d.c.). Ebbero l'idea di rendere in polvere il caffè (dopo averlo tostato) e di aggiungervi dell'acqua calda per ottenere la bevanda che oggi conosciamo.

CAFFE' SOTTO IL SEGNO DELL'AMICIZIA

Il caffè alla valdostana è segno di amicizia, di solidarietà, di alleanza. Esso infatti, viene bevuto in compagnia per mezzo della "coppa dell'amicizia", la classica grolla, recipiente in legno a più beccucci da dove fuoriesce il caffè caldo e alcolico, preparato con un po’ di grappa, un liquore un po’ aromatizzante, molto zucchero ed una scorza di limone.

IL CAFFE' SOSPESO

A Napoli, in passato, c’era in voga una usanza particolare, quella del "caffè sospeso". Chi era meno abbiente poteva trovare al bar un caffè in omaggio pagato da un'altra persona, che lo lasciava appunto in sospeso per chi volesse consumarlo ma non ne aveva la possibilità per pagarlo. In disuso da qualche anno, sembra che l'usanza partenopea è stata riproposta, in tempi recenti, a Firenze da una decina di rinomati bar.

UNA GIUSTA CAUSA

In passato in Turchia, un paese notoriamente poco femminista, se l'uomo proibiva alla moglie di bere caffè, la moglie poteva chiedere la separazione per "giusta causa". Il problema però non si poneva, perché erano proprio gli uomini  a incentivare il consumo di caffè da parte delle donne, nella convinzione che questo le favorisse durante il parto.

COME SI BEVE IL CAFFE'

Si dice che il caffè vada bevuto "Imprecando", cioè bollente.

CAFFE' DA BUONGUSTAI

I buongustai consigliano di macinare ogni volta la quantità di caffè che serve, per mantenere il massimo dell'aroma; e se si vuole un gusto veramente particolare, assieme ai chicchi di caffè si può macinare una mandorla.

IL CAFFE' E' COME IL VINO

Il caffè ha bisogno di almeno 2 ore di aerazione per adeguarsi alle condizioni ambientali, quindi, in condizioni di lavoro tipiche dei bar, le confezioni di caffè dovrebbero essere aperte almeno 2 ore prima del loro utilizzo.

VOLTAIRE E IL CAFFE'

Nel movimento illuminista, il caffè trovò ampia considerazione. Tutti i grandi illuministi furono forti bevitori di caffè, per essere svegli e preparati al dibattito. Voltaire fu il più accanito: pare che ne bevesse una trentina di tazze al giorno. 

RICONOSCERE LA BUONA QUALITA' DEL CAFFE'

Per riconoscere la buona qualità del caffè in polvere, bisogna metterne un cucchiaino in un bicchiere di acqua: se il caffè è buono, la polvere rimarrà a galla.

IL CAFFE' FA BENE?

Nel caffè sono presenti numerose sostanze utili al nostro organismo tra cui potassio, magnesio, cromo.

DURANTE LA RIVOLUZIONE FRANCESE

Al tempo della Rivoluzione francese, i caffè erano luoghi di ritrovo dove si parlava soprattutto di politica, e dove i rivoluzionari sviluppavano progetti e proposte. I caffè francesi furono definiti "La stampa parlata della rivoluzione", e ogni locale distinse una tendenza politica. Le idee di un uomo venivano, infatti, giudicate in funzione del caffè che frequentava. Lo stesso avvenne in Italia dove accanto ai “caffè” culturali c’erano quelli politici.

RICONOSCERE IL BUON CHICCO

I chicchi di caffè sono molto elastici. Per riconoscerne la loro bontà, se ne butta uno per terra: se rimbalza, il caffè è buono.

 

 

Last modified on

Template Design © Buyserf | buyserf.com. All rights reserved.

Top Desktop version